Quando si affronta l’argomento sul superamento delle barriere architettoniche in casa, in edifici privati, ma anche in strutture pubbliche spesso ci si sofferma sulla dicotomia ascensore montascale: quale delle due soluzioni è la più adatta?

Diciamo subito che in grandi edifici aperti al pubblico di enti o aziende le norme sono abbastanza chiare da sciogliere subito il dubbio tra montascale e ascensori per rispettare i corretti standard di sicurezza e agibilità.

Negli edifici privati come case e ville, in cui la scelta e la responsabilità sono affidate totalmente al proprietario, le variabili da prendere in considerazione sono molteplici e può essere importante richiedere un aiuto per protendere poi verso il montascale o ascensore come soluzione definitiva.

Ascensore Montascale: cosa scegliere

Il primo punto da prendere in considerazione per la scelta finale tra ascensori e montascale è certamente la disponibilità di spazi. Vanno tenute prima di tutto presenti le caratteristiche della scala da superare (larghezza, pendenza, tipologia ecc.) e l’intera area occupata dal vano in cui è presente la stessa.

Per allestire un montascale sufficientemente comodo la scala dovrà avere una larghezza adeguata. Bisogna tenere presente poi che il montascale seguirà il percorso della scala.

Da non sottovalutare l’utilizzo che si farà del montascale:

  • se si intende montare un montascale per anziani forse si potrà optare per un modello con caratteristiche semplici più facile da adattare a più tipologie di scale;
  • se abbiamo necessità di un montascale per disabili il modello dovrà obbligatoriamente adattarsi alle esigenze dell’utilizzatore (ad es. potrebbe non essere possibile montare un montascale a poltroncina ma una piattaforma per carrozzina) con caratteristiche più stringenti.

In caso di ascensori ci sarà bisogno dello spazio necessario per alloggiare il vano all’interno della scala o al lato. Le dimensioni minime di un ascensore possono variare molto a seconda del modello.

Tra gli ascensori per interno spesso si riesce ad adattare in spazi anche molto angusti dei miniascensori di ultima generazione dove una volta sembrava impensabile poterli allocare.

A volte risulta necessario optare per ascensori esterni in modo da sfruttare ampi spazi al di fuori dell’edificio; specialmente in ville si possono trovare soluzioni architettoniche di gradevole impatto estetico.

Montascale ascensore: 5 vantaggi dei montascale

  • Economia: l’acquisto di un montascale richiede un esborso solitamente più limitato.
  • Reversibilità: può essere montato e poi smontato senza modifiche sostanziali dell’immobile.
  • Costi di esercizio: manutenzione meno onerosa in caso di guasti.
  • Spazi: il montascale occupa lo spazio necessario esclusivamente sulla scala senza andare ad invadere altri ambienti della casa.
  • Velocità di realizzazione: progettare ed installare una soluzione montascale è molto più veloce rispetto ad un ascensore..

Ascensori Montascale: 5 vantaggi degli ascensori

  • Versatilità: l’ascensore può essere utilizzato da più persone contemporaneamente.
  • Praticità: oltre al trasporto di persone può essere utile per trasportare oggetti di una certa entità.
  • Estetica: la scala non viene occupata in alcun modo.
  • Valore: un bell’ascensore può diventare un complemento di arredo che aumenta il valore dell’immobile.
  • Velocità di utilizzo: per salire un piano l’ascensore per la casa impiega la metà del tempo del montascale.

Montascale ascensore prezzi

Per quanto riguarda i costi di realizzazione di un impianto montascale o ascensore siamo al solito: sarebbe fuorviante dare un prezzo assoluto viste le variabili in gioco.

Come abbiamo visto, generalmente, il costo di installazione di un montascale è sensibilmente meno oneroso rispetto ad un ascensore (per piccolo che possa essere).

Esiste comunque una ricca proposta di bonus ascensori bonus montascale e sgravi fiscali di cui poter usufruire.