Se siete alla ricerca di un ascensore da installare nella vostra abitazione, potrà esservi utile una breve guida sul funzionamento ed i vantaggi di un impianto ascensore oleodinamico (o idraulico).

In questo articolo cercheremo di dare le risposte più semplici a chi, preso dalla curiosità o necessità, stia navigando in cerca di nozioni base su ascensore idraulico funzionamento, consumi, vantaggi.

Iniziamo proprio con il precisare che, nel linguaggio comune, i termini ascensore oleodinamico e ascensore idraulico indicano la stessa tipologia di sistema elevatore.

Ascensore oleodinamico funzionamento

L’ascensore idraulico ha un funzionamento piuttosto semplice ma efficace dal quale risulta anche il suo nome: oleodinamico o idraulico proprio per la necessità di liquido, nella fattispecie olio minerale, che ne permetta il movimento.

La salita dell’impianto avviene grazie ad un sistema all’interno del quale si trovano pistoni e cilindri; un ruolo fondamentale è svolto dall’olio minerale usato in questo tipo di sistema: l’olio in pressione (con portata regolabile tramite una valvola apposita) viene immesso nel cilindro, l’immissione provoca un’estensione dello stelo che determina la salita dell’ascensore.

Ancora più semplice è la discesa: questa avviene sfruttando la forza di gravità; anche in questo caso ovviamente è essenziale l’olio minerale, infatti la gravità viene controllata dal deflusso dello stesso all’interno del cilindro.

Gli ascensori oleodinamici sfruttano dunque un sistema idraulico sicuro ed efficiente che permette la salita e la discesa in modo fluido, scorrevole ed affidabile.

Vantaggi degli ascensori idraulici

Sono numerosi i motivi e i vantaggi che portano i consumatori a scegliere e preferire gli ascensori idraulici a scapito di altri impianti. 

Uno dei principali vantaggi riguarda il fatto che l’ascensore oleodinamico può essere installato davvero ovunque: lo spazio ridotto non è affatto un problema vista la disponibilità della soluzione MRL (Machine Room Less) che consiste, come suggerisce il nome, nell’assenza del locale macchinari. Questo permette di poter sfruttare al massimo lo spazio disponibile senza che si rendano necessari lavori di ristrutturazione e senza l’esigenza di strutture portanti.

Oltre a questo, ci sono decine di altri vantaggi nella scelta di un ascensore idraulico, tra cui:

  • Minor costo di installazione: gli impianti idraulici hanno il grande pregio di essere generalmente più economici nell’installazione. Questa loro qualità non è data da scarsa fattura, anzi, ma dalla maggiore facilità di installazione! Installare un ascensore oleodinamico infatti è molto meno complicato rispetto ad uno elettrico e ciò comporta un prezzo decisamente più conveniente.
  • Risparmio energetico: scegliere un ascensore oleodinamico permette di andare incontro ad un ingente risparmio energetico. Il consumo degli ascensori idraulici in stand-by, infatti, è ridotto al minimo e permette un notevole risparmio in termini di energia e consumo.
  • Minori costi di gestione: essendo un impianto semplice, anche la manutenzione sarà di conseguenza più semplificata rispetto ad un ascensore elettrico. Questa particolarità permette di mantenere più bassi i costi di gestione e manutenzione. Per lo stesso motivo, nel caso in cui sia necessario ricorrere alla sostituzione di uno o più componenti, il prezzo sarà senz’altro conveniente e competitivo.

Consumo ascensore oleodinamico

Quello che molti consumatori si chiedono mentre ricercano informazioni varie sulla installazione ascensori è proprio quanto consuma un ascensore oleodinamico.

Quando ci si appresta a considerare un investimento importante come quello di installare un nuovo ascensore nella propria palazzina la valutazione attenta di costi e consumi è naturale, necessaria, certamente importante.

Come abbiamo visto elencando i vantaggi di questo sistema oleodinamico certamente il risparmio energetico e il basso consumo sono un punto di forza.

Calcoliamo insieme che:

  • secondo alcuni studi sul risparmio energetico, il consumo di un ascensore può incidere in media tra il 3 e il 5% annuo sul consumo energetico di un edificio;
  • che un ascensore tradizionale “fermo” mantiene il 70% del proprio consumo rispetto a quando è in movimento (percentuale abbattuta in caso di un ascensore idraulico);
  • immaginate quanto possa scendere il consumo medio in presenza di un ascensore oleodinamico.

Impianto ascensore oleodinamico: a chi è consigliato

L’installazione di un ascensore oleodinamico è consigliata in primis a chi ha problemi di spazio. Come anticipato, è possibile installare questo tipo di impianto anche in case in via di ristrutturazione che precedentemente non prevedevano l’ascensore e che dunque non hanno lo spazio materiale per un ascensore elettrico o che renderebbero l’installazione di quest’ultimo inutilmente costosa e complicata. 

È inoltre consigliato in edifici con un numero di piani non estremamente alto, come ad esempio piccoli condomini: l’ascensore idraulico è infatti estremamente silenzioso, il che permette l’uso dello stesso senza che si arrechi disturbo ai condomini.

Può essere infine installato anche in edifici che ospitano uffici oppure centri commerciali.

In caso abbiate bisogno di consigli e delucidazioni sulla manutenzione di impianti elevatori come gli ascensori idraulici non esitate a contattarci.

(Foto testata articolo @_gilena_ tramite Twenty20)

Articoli Correlati
Ascensori esterni

Le installazioni di ascensori esterni in alcuni edifici possono rivelarsi decisamente convenienti e, in diversi casi, necessarie. Capita sempre più Leggi tutto

Dimensioni minime ascensore

Quali sono le dimensioni minime di un ascensore è certamente una delle domande più frequenti che ci viene posta da Leggi tutto