Le installazioni di ascensori esterni in alcuni edifici possono rivelarsi decisamente convenienti e, in diversi casi, necessarie. Capita sempre più spesso di vedere ascensori per esterno installati sia in case private che in condomini, uffici e palazzi storici.

Ascensori esterni: più che ideali, necessari

Per molti, quella dell’ascensore esterno, è una soluzione ideale in quanto alcuni edifici non permettono l’installazione di ascensori interni per i più svariati motivi: spazio insufficiente, impossibilità di eseguire lavori, costruzioni troppo datate, modifiche impossibili causa storicità dell’edificio e tanti altri!

In questo caso è possibile dunque ricorrere all’acquisto e all’installazione di un ascensore per esterno che permette di superare tutte le difficoltà viste in precedenza e consente inoltre di facilitare l’accesso agli edifici alle persone con disabilità o anziani con problemi di deambulazione.

Installare un ascensore esterno ha quindi una doppia utilità: la comodità di raggiungere il piano senza la necessità di dover salire e scendere le scale ma anche l’abbattimento delle barriere architettoniche.

C’è da dire poi che spesso gli ascensori esterni non vengono installati per necessità ma anche solo per questioni estetiche: moltissime nuove costruzioni hanno uno stile moderno che ben si sposa con gli eleganti ascensori in vetro che spesso godono anche di una vista panoramica.

Vediamo ora le caratteristiche e le diverse tipologie di ascensori da esterno e il costo da affrontare per l’installazione.

E.Q. Elevator Quality dal 1993 si occupa della manutenzione e installazione di ascensori, sia interni che esterni, per edifici pubblici e privati.

 

Tipologie di ascensori per esterni

Uno dei grandi vantaggi degli ascensori esterni è l’estrema personalizzazione dello stesso: in commercio si trovano centinaia di ascensori per esterni, ognuno con caratteristiche tecniche ed estetiche diverse tra di loro.

Ciò significa che è possibile installare ascensori di diverse dimensioni a seconda delle necessità e delle norme in vigore: è infatti necessario calcolare con precisione la grandezza dell’ascensore in modo da rispettare sempre le normative riguardanti i condomini e le distanze tra gli edifici.

Proprio per questo si possono trovare sia ascensori esterni piccoli che hanno una capienza alquanto limitata (fino ad un massimo di 4 persone per volta) che ascensori nettamente più grandi e spaziosi che possono accogliere fino a 10 persone!

La scelta della dimensione dell’ascensore da esterno è estremamente fondamentale per garantire il massimo comfort ma anche e soprattutto la sicurezza.

Realizzazioni in vetro ed in muratura

Oltre alle dimensioni, la scelta dell’ascensore può essere personalizzata anche per quanto riguarda il rivestimento. Molto spesso si tende a scegliere gli ascensori in vetro infrangibile che permettono la massima sicurezza ed al tempo stesso sono dotati di un design elegante e moderno.

Bisogna però tenere in considerazione le diverse esigenze architettoniche: spesso è infatti indispensabile tenere conto delle condizioni non solo dell’edificio ma anche del paesaggio circostante! A volte infatti è impraticabile l’installazione di un ascensore in vetro e metallo e si cercano alternative come la cabina in muratura o in altri materiali come l’acciaio corten.

La prima alternativa, cioè la muratura, è più adatta ad edifici intonacati e consente una giusta via di mezzo tra edifici ipermoderni e palazzi antichi. L’acciaio corten invece può essere utilizzato in molti contesti ed è l’ideale per limitare il più possibile la manutenzione ‘estetica’ dell’ascensore: questo materiale infatti è dotato di una resistenza elevatissima alla corrosione e a tutti gli agenti atmosferici.

È dunque chiaro che la scelta della cabina dovrà essere ben ponderata ed adeguata in modo da garantire un risultato pressoché perfetto sia per quanto riguarda la funzionalità che per quanto riguarda l’estetica, quanto mai fondamentale ai nostri giorni.

Bisogna sottolineare infine che la scelta del materiale della cabina potrà anche essere vincolato nel caso in cui l’edificio su cui verrà installato l’ascensore sia un edificio di interesse storico: in quel caso sarà necessaria l’autorizzazione delle autorità per procedere alle modifiche.

Ascensori elettrici, oleodinamici e coibentati: quali scegliere

La scelta sulla tipologia è anch’essa fondamentale e dipenderà principalmente dall’utilizzo e dall’altezza dell’edificio ma anche del luogo in cui l’ascensore per esterno verrà installato.

Se la scelta ricade sul classico ascensore elettrico si andranno ad affrontare minori costi di installazione ma spese più sostenute per il consumo di energia elettrica.

D’altro canto, l’ascensore oleodinamico ha dei consumi nettamente inferiori ma non sempre è la soluzione ideale: ad esempio se viene installato in un luogo estremamente freddo con le temperature di molto inferiori allo zero si potrebbero avere problemi all’impianto a causa dell’olio che risente della temperatura esterna.

Esistono inoltre ascensori coibentati che sono progettati per mantenere una temperatura interna costante.

Ascensori esterni prezzi

I costi per l’acquisto e l’installazione di un ascensore esterno sono molto variegati e condizionati dalla scelta del materiale, dai piani e dalla tipologia di ascensore scelto.

E’ molto comune imbattersi, specialmente in rete, in richieste del tipo costo ascensore esterno 3 piani, o ascensori esterni per disabili prezzi; in generale possiamo dire che il costo di un ascensore esterno parte da un minimo nell’ordine dei 10/20.000 € a salire a seconda delle necessità, del numero dei piani, degli accessori.

Oltre ai costi di installazione è sempre bene mettere in preventivo le inevitabili spese per la manutenzione ascensori (obbligatoria per legge).

Risentendo molto di diversi fattori è impossibile fare una stima di quanto possa essere il costo di una installazione esterna senza vedere l’edificio sul quale si andrà ad operare con un sopralluogo minuzioso, per questo la scelta migliore è sempre affidarsi al preventivo di un professionista.